La serietà è ciò che conta. BioLavatu Franchising

Tempo di lettura: 3 min

Indice

La parola all’affiliato. Un franchisee si racconta: sogni, progetti, aspettative e difficoltà per realizzare un’impresa in affiliazione. Elisabetta Parimbelli Franchising BioLavatu a Grassobbio (Bg).

Ha puntato su una lavanderia automatica in chiave di investimento a lungo termine e per ottenere un reddito integrativo: Obiettivo centrato nei tempi previsti.

Sno degli aspetti più interessanti del vasto panorama del franchising italiano è la quantità di storie che vi si incontrano.

Ci si potrebbe scrivere più di un libro. Storie aziendali, certo, ma che spesso si intrecciano con storie personali dalle mille sfaccettature.

Quella di Elisabetta Parimbelli è quella di una donna determinata e, come direbbero gli anglosassoni, dal forte orientamento “multitasking”.

A 51 anni, infatti, insieme al marito e ad altri soci, non solo gestisce la sua lavanderia automatica a marchio BioLavatu, ma sta affrontando un’altra situazione aziendale piuttosto complessa.

«Mio marito e io abbiamo sempre lavorato come impiegati amministrativi per una importante azienda del settore apparecchiature industriali. Purtroppo, a causa di una gestione scellerata, questa azienda è fallita. E così, insieme ad altri colleghi, abbiamo creato una società che pochi mesi fa ha rilevato i marchi aziendali e stiamo cercando di rimettere in piedi l’attività, con non poche difficoltà».

biolavatu franchising affiliato

Complimenti. Ma in tutto questo cosa c’entra la lavanderia automatica BioLavatu?

«Quella l’abbiamo aperta, in società con una famiglia di amici, quattro anni fa. L’idea era quella di un investimento a lungo termine in un’attività che ci fornisse un reddito integrativo, specie in vista della pensione di mio marito e del suo amico».

La lavanderia di Elisabetta è situata a Grassobbio, in provincia di Bergamo, in via Europa, una zona residenziale e ricca di altri negozi.

Perché una lavanderia automatica?

«Il grosso vantaggio, dato che comunque non pensavamo di farne la nostra attività principale, è che in pratica si tratta di un negozio che funziona da solo. La cassa è automatica e la nostra presenza continua non è necessaria. Basta tenere in ordine i locali, rifornire e controllare le apparecchiature e raccogliere gli incassi».

Come avete scelto il marchio BioLavatu?

«Dato che avevamo chiaro il tipo di attività da intraprendere, avevo già preso contatto con un altro marchio ed ero in fase di avanzata trattativa. Poi, al momento di decidere se fare un certo tipo di installazione, loro mi hanno detto che si poteva fare senza problemi.

Siccome però sono un tipo che non lascia nulla al caso, ho pensato di approfondire la normativa e così ho scoperto che, invece, quell’intervento non si poteva fare. Un brutto colpo per loro, perché ho immediatamente perso fiducia: o erano degli incompetenti o facevano i furbi. E in entrambi i casi non mi andava bene.

Allora ho contattato Lautomatica (società proprietaria del marchio BioLavatu, ndr) e ho posto loro la stessa questione. Hanno risposto subito che non si poteva fare, così ho capito che erano persone serie che conoscevano il loro mestiere, e da lì è partito tutto».

Cosa ci può dire dell’assistenza ricevuta e delle attrezzature fornite?

«L’assistenza è stata eccellente sotto tutti i punti di vista. Abbiamo provveduto noi alla sistemazione dei locali, ma per scelta nostra, altrimenti ci avrebbero pensato loro. Le attrezzature, mi sono anche informata presso esperti, sono forse le migliori sul mercato, prodotte da un’azienda americana che opera da 200 anni. Non ci hanno dato mai problemi e anche i clienti sono molto soddisfatti dei risultati.

L’unico aspetto su cui mi farebbe piacere un po’ più di attenzione nei nostri confronti è quello legato ai pagamenti: li chiedono tutti immediati e un po’ di respiro non guasterebbe…».

Quindi si sente soddisfatta della scelta?

«Completamente. Da buoni amministrativi avevamo fatto un piano preciso sui tempi di rientro dell’investimento e sul potenziale di guadagno. Piano rispettato al 100%».

Visualizza la scheda franchisor di BioLavatu